Aromi e sapori nuovi alla fiera Sana

por | Oct 5, 2016 | Food & Wine, Gastronomía, Vino | 0 Comentarios

Quest’anno la fiera Sana a Bologna mi ha sorpresa positivamente. L’ho trovata migliore rispetto alle ultime edizioni, e sono stata felice di ritrovare una bella occasione di scoperta e di informazione sul mondo Bio. Fra gli espositori c’erano tanti produttori di vino e di cibo, ma anche aziende operanti nella cosmesi naturale, e produttori di packaging ecosostenibile. A ogni passo si poteva scoprire qualcosa di particolare, da ammirare o da assaggiare.

I vini: Antica Tenuta Pietramore

pietramore-degustazione-sana

La cantina di si trova ad Ancarano, in provincia di Teramo, e produce alcuni dei vini più rinomati della regione. Maria Pia Leone mi ha guidata attraverso la degustazione. La storia della tenuta è molto interessante. La cantina, adotta l’agricoltura biodinamica, limitando al massimo gli interventi esterni, e cercando il massimo equilibrio naturale fra le piante e il suolo. Il risultato è un prodotto unico, netta espressione del terroir. Condivido dunque con voi le mie note sui vini bianchi assaggiati:

Abruzzo DOP Passerina Superiore

Questo vino è prodotto in provincia di Chieti, da un vigneto esposto a sud-est. L’uva è raccolta a mano, e la pigiatura è coadiuvata con neve carbonica. Di un giallo paglierino brillante con riflessi verdi, ha un aroma di fiori bianchi che invade immediatamente il naso. Al palato è fresco, persistente e invitante.

petramore-passerina

Abruzzo DOP Pecorino Superiore

Anche il Pecorino viene dalla provincia di Chieti, frutto di una raccolta tardiva e manuale. La pigiatura è fatta lasciando il mosto a contatto con le bucce per 10 ore. Un giallo paglierino intenso e brillante cattura subito l’occhio, mentre l’aroma di fiori bianchi, frutta gialla e frutta esotica invita all’assaggio. In bocca è fresco ed elegante, sapido e caldo, di buona persistenza.

L’aperitivo al Sana: i prodotti che mi hanno conquistata

Il mio amore per gli aperitivi deriva in buona parte da una lunga abitudine familiare di iniziare i pasti con «tapas» di vario tipo, spuntini che hanno lo scopo di giocare con i sapori e di coccolare.

La ghiotta marmotta

la-ghiotta-marmotta

Una delle cose che mi entusiasma di più quando sono in viaggio o visito negozi di gastronomia è lanciarmi alla scoperta delle «salsine» o «cremine» (cream, in inglese). Insieme ai formaggi, le salsine sono spesso la base di un aperitivo riuscito. Perciò non potevo che rimanere immobile e stupefatta di fronte allo stand di La ghiotta marmotta, un’azienda siciliana (Troina, Enna) a conduzione familiare, gestita dalla giovane figlia. Mi hanno attratta subito i  colori delle confezioni e l’ampia gamma di prodotti. Parlando con i titolari ho scoperto aspetti molto interessanti dei metodi di produzione e della filosofia aziendale. Si tratta infatti di un laboratorio artigianale di conserve vegetali e funghi. Tutta la produzione è bio, e la meccanizzazione è ridotta al minimo. La trasformazione dei prodotti segue le procedure della tradizione.

Ho assaggiato le olive, dal sapore delicato e invitante. Poi la crema di cardi selvatici, molto particolare e stuzzicante; perfetta anche da abbinare alla pasta. Un altro abbinamento riuscito è quello fra il pecorino sardo e la Marmellata del Saraceno.

Taralli Beppe Concordia

taralli-beppe-concordia-4

Il Panificio Concordia ha una tradizione centenaria, e usa solo farine biologiche di grani antichi e lievito naturale. I grani danno ai prodotti un alto valore nutrizionale e caratteristiche organolettiche originali.

Ho assaggiato i loro taralli, dal colore unico. Non le tonalità tipiche, bensì un giallo arancione, quasi brillante, che mi trasmetteva con forza l’immagine del grano. Il profumo delle spezie mi strizzava l’occhio e mi invitava ad assaggiare. Pur ottimi con ogni tipo di salsina, davano il loro meglio con il salame.

Da buongustaia, curiosa e grande ammiratrice delle tradizioni regionali, posso dire che Sana è stata una vera manna di nuovi sapori. Attendo dunque con trepidazione la prossima edizione!

Hablando de vino

The Hub of Taste es un blog que alberga degustaciones, visitas a bodegas, reuniones de ferias y otras experiencias emocionantes en el mundo del vino.

El sitio web de nuestra empresa es sorsidiweb.com

De qué hablamos

Food & Wine

Gastronomía
En viaje
Internacionalización

Marketing & Comunicación

Social Media Marketing
Vino

De qué hablamos

Últimos artículos …

Degustamos Pintom, un Pinot noir argentino

Degustamos Pintom, un Pinot noir argentino

La vinoteca Winemakers se encuentra sobre la Plaza Vicente Lopez, en el barrio central de Recoleta, de Buenos Aires. La hemos descubierto una tardecita de verano, decidimos entrar y degustar algo allí. Siguendo las sugerencias de su gestor Juan, hemos probado un par...

Yarden Galilee Syrah 2013, un vino tinto premium israelí

Yarden Galilee Syrah 2013, un vino tinto premium israelí

Este invierno ha comenzado con temperaturas bastante bajas, que invitan a pasar las nochecitas en casa en compañía de una buena película, de buena comida y de un buen vino. Nosotros elegimos una película policial de Agatha Christie, un jabalí asado con chimichurri y...

Potrebbe interessarti …

Marchese Raggio Gavi DOCG, en el corazón de la uva Cortese

Marchese Raggio Gavi DOCG, en el corazón de la uva Cortese

Habíamos visitado la finca La Lomellina di Gavi al principio del verano. Durante esa linda mañana soleada, Salvatore Giacoppo, el técnico vitícolo de la empresa, nos acompañó a visitar los viñedos y nos mostró algunos de los edificios della producción del Marchese...

Descubriendo Mura ‘e Lughe, licor de pera de Cerdeña

Descubriendo Mura ‘e Lughe, licor de pera de Cerdeña

Habíamos catado por primera vez el Mura ‘e Lughe durante el #SorsiAperiWeb (evento que realizamos en nuestro estudio) que organizamos el pasado mes de julio. En aquella ocasión también festejamos un año de actividad de "Sorsi di web" en Cerdeña, y entonces acompañamos...

Cannonau Naniha de Perdarubia: Pie franco y minimalismo

Cannonau Naniha de Perdarubia: Pie franco y minimalismo

Tenute Perdarubia es una empresa realmente poliédrica. Sus actividades agrícolas comprenden la silvicultura, la olivicultura, la cultura de cereales antiguos, y la viticultura. Entre sus productos, son famosos su aceite extra virgen y dos vinos a base de la uva...

banner-corso-ninja