L’aperitivo del sabato: Cannonau di Sardegna e marmellate mamoiadine

Degustazione Fertas e Marmellate

L’occasione è una di quelle che amo di più, cioè il sabato a casa. È nel weekend infatti che tipicamente mi concedo una delle mie passioni: una bella grigliata di carne, preceduta da qualche aperitivo speciale.

In Argentina, l’aperitivo che precede un pasto a base di carne alla griglia si chiama picadita. L’abitudine della picadita mi accompagna da quando ero bambina. Negli anni, ho aggiunto nuovi sapori o abbinamenti, ma l’obiettivo rimane sempre gustare stuzzichini sfiziosi prima del piatto principale.

 

L’aperitivo sfizioso

degustazione marmellate sarde

Questo sabato per la picadita abbiamo scelto i formaggi e le marmellate. Ho optato per due tipi diversi di formaggio di pecora: uno ben stagionato e l’altro a media stagionatura, entrambi di Dorgali. Avrei aggiunto volentieri della ricotta di capra, ma purtroppo non l’ho trovata. Sarà per la prossima volta.

Le marmellate sono quelle dell’azienda Sa Mariola, di Sandro Puggioni. Sandro, insieme a sua moglie Daniela, produce marmellate e confetture a Mamoiada, la terra del Cannonau di altitudine.

Le marmellate di Sa Mariola contengono il 100% di frutta, e non hanno conservanti, addensanti o zuccheri aggiunti. L’azienda usa solo frutta coltivata nel territorio di Mamoiada, e la produzione segue elevati standard di qualità. Sa Mariola si ispira anche all’importante tradizione vitivinicola mamoiadina.

Due delle confetture che abbiamo incluso nell’aperitivo si chiamano proprio Ahina, che in mamoiadino significa ‘uva’. Una è prodotta da uve Cannonau e l’altra da Granazza (un vitigno autoctono a bacca bianca). Ho completato con due marmellate di arancia: la prima speziata alla rosa canina e la seconda al peperoncino. Sandro e Daniela producono anche altre confetture, che conto di assaggiare presto: arancia con scorze, speziata con zenzero; tartufo di Laconi.

 

Il Cannonau di Sardegna DOC in abbinamento

degustazione Cannonau di Sardegna Fertas

Il vino in abbinamento è Fertas Cannonau di Sardegna DOC 2014 (alc/vol 14%). Il vino è prodotto dalla Cantina F.lli Contu di Siniscola, da sole uve Cannonau, raccolte e selezionate manualmente. Il lavoro in cantina è classico: diraspatura, macerazione, fermentazione a temperatura controllata. Territorio e sapienza tecnica danno un vino ottimo, che infatti ha ottenuto la medaglia d’argento alla quinta edizione di Grenaches du Monde (2017).

Nel bicchiere noto subito un invitante colore rosso rubino. Al naso, mi avvolge un profumo complesso, di frutti rossi, viola e sentori di macchia mediterranea, accompagnato da aromi speziati. All’assaggio, riscontro un sapore intenso e persistente con un tannino elegante.

Il Fertas ci ha fatto compagnia dalle marmellate, ai formaggi, alla carne di manzo e maiale. Armonico e piacevole, si è sposato bene con tutti i piatti e ha sempre stimolato un nuovo sorso.

Alla prossima grigliata!

Questo post è disponibile anche in: esEspañol

Related posts

Leave a Comment